Eugen Klein GmbH   Gelenkwellen Klein Gelenkwellen
    Start Technical directions Dimensioning of Double jointed Shafts - Selection of Joint Sizes
Deutsch (Deutschland)English (United Kingdom)French (Fr)Italian - ItalyNederlands - nl-NLEspañol(Spanish Formal International)Russian (CIS)
Klein Gelenkwellen
Dimensionamento del doppio giunto. Scelta della grandezza de

Il momento torcente per la scelta della grandezza del doppio giunto viene calcolato moltiplicando la coppia massima del motore per il  rapporto massimo al cambio e per il rapporto al differenziale. 

Sarà tuttavia necessario eseguire un calcolo di verifica del carico derivante dalla coppia dell’aderenza ruote, determinato da peso sul ponte, raggio di rotolamento del pneumatico, coefficiente d’attrito ruota-terreno e possibilmente riduzione finale alla ruota. 

I simboli delle formula in aggiunta a quelli già visti nel paragrafo 8.2:

iD=rapporto al differenziale
iR=rapporto di riduzione alla ruota
R=rendimento della riduzione alla ruota
D=rendimento del differenziale

Il valore minore dei due Momenti così calcolati non dovrà essere superiore al momento nominale dell’albero a doppio giunto.

L’albero a doppio giunto determinate in questa maniera avrà una durata di vita sufficientemente lunga visto che la percentuale della sollecitazione al carico massimo è normalmente molto bassa.

Tuttavia se il moto del veicolo dovesse avvenire principalmente con l’inserimento del motoassale, sarà necessario un ulteriore controllo della durata di vita del doppio giunto

In questi casi noi raccomandiamo di effettuare il dimensionamento del doppio giunto sulla base della sommatoria di tutti i carichi, e magari di chiedere la nostra collaborazione.

La capacità di trasmissione dei doppi giunti diminuisce con l’aumentare dell’angolo di sterzata. Nella maggior parte dei casi questa limitazione non riveste particolare importanza visto che in pratica la coppia massima del motore non viene trasmessa con la massima sterzata.

10.1 Carichi sui cuscinetti

Il doppio giunto deve essere sostenuto su cuscinetti posti sui due semialberi ed immediatamente vicini al gruppo centrale, tenendo presente che, mentre l’albero condotto lato ruota è assialmente fisso e solidale al mozzo della ruota stessa, l’albero motore è assialmente mobile in quanto deve avere la possibilità di scorrere (vedi paragrafi 9.1 e 9.2)

Con il trasferimento della coppia, a giunto inclinato, si generano delle forze di reazione periodiche e forze alterne che dovranno essere prese in considerazione in sede di dimensionamento dei cuscinetti.

Fig. 31:

Bild 31

Analogamente al paragrafo 7.2 i carichi sui cuscinetti si calcolano come segue (Fig 31)

Carico sul cuscinetto in B:

Formel 46

Carico sul cuscinetto in C:

Formel 47

Di conseguenza il semialbero motore, che di norma è più lungo, non verrà dimensionato solo in base alla coppia ma dovrà essere più grosso, a causa delle forze di reazione che tendono a fletterlo. Pertanto la sede del cuscinetto B dovrebbe o essere realizzata a sezione bombata, oppure dovrà avere una larghezza più contenuta per far sì che l’inclinazione B  possa essere supportata dal cuscinetto senza forzature.

La flessione elastica si calcola come segue:

Formel 48

L’inclinazione del cuscinetto è espressa da:

Formel 49

Le condizioni di carico sul semialbero condotto (semialbero fissato al mozzo ruota) sono similari, ma in questo caso, per via della lunghezza semialbero molto contenuta, la conseguente flessione è generalmente irrilevante.

 
pagina precedente indietro all'indice pagina seguente
 
Eugen Klein GmbH   Gelenkwellen   Parkstraße 27-29      73734 Esslingen a.N. 
Fon +49 (0)711 3 80 05-12     Fax +49 (0)711 3 80 05-49    info@klein-gelenkwellen.de
upseits Webagentur